La moda dovrebbe essere una forma di evasione, non di prigionia [A. Mc Queen]

 

 

 

La rottura degli schemi più in voga nel mondo della moda è lo street style che ,come sappiamo, è in auge specie delle grandi manifestazioni di moda, molto più degli abiti che sfilano in passerella e spesso le nuove tendenze arrivano proprio dalla strada: abiti colorati, accostamenti direi spesso “improponibili” o outfit studiati ad hoc.

Ho unito questa mia passione a quella per i murales  che sono da sempre simbolo dell’espressione della strada. Il dipinto a spray sul muro come rivalutazione di zone dismesse che altrimenti sarebbero grigie e spente.  La location che ho scelto è proprio quella, una zona resa “viva” grazie alla bravura di chi, con il colore spray, è riuscito a fare arte.

 

Ho scelto il capo che abbiamo visto più spesso nelle ultime passerelle: il gilet oversize (cercatelo su Pinterest e scoprirete un mondo) che ho abbinato ad un total black (ricordate l’articolo sulle culotte?) e alle mie amate Vans i cui colori richiamano quelli del murales.


Gli accessori che vedete fanno parte dell’ultima collezione Stradivarius: spille e toppe che richiamano gli anni ’90 da apporre sui blazer in jeans o, come in questo caso, su gilet o top.

 

Ho ancora altri murales e altri outfit messi da parte per voi.

Una moda che non raggiunge le strade, non è moda [C. Chanel]

 

Voglio ringraziare la mia fotografa personale, Annarachele, per la pazienza e, intanto, vi aspetto alla prossima, sempre qui 😉

 

 

(il murales che vedete in evidenza si trova in una delle strade di Sao Paulo. From Pinterest)

Commenti

Inoltre vi consiglio di leggere...