I giorni dell’anno si dividono in quelli in cui muori di freddo, quelli in cui muori di caldo e quelli in cui metti il giacchetto in pelle.
(NoEbasta, Twitter)

Le alte temperature ci rendono fiacche e spesso la nostra voglia di affrontare le giornate estive rasenta lo zero, così come la voglia di scegliere l’outfit perfetto per andare in ufficio quando il termometro segna 30 gradi.

Il dilemma mi è sopraggiunto negli ultimi giorni, quando l’estate si è fatta davvero sentire: quali potrebbero essere gli outfit adatti alla bella stagione? Qual è il giusto compromesso tra moda e alte temperature?

Ho pensato, così, ad una serie di punti da tenere in considerazione prima di farsi prendere dal panico del “fa troppo caldo, non ho niente da mettermi!”

Punto 1: i colori sono importanti. D’estate è la stagione dei colori per antonomasia. Un outfit colorato, invece che il solito scuro, ci aiuterà ad affrontare meglio il sol leone e ci farà sentire più belle😉


Punto 2: il tessuto. Il lino, adatto ai climi più caldi, assorbe molto l’umidità e il cotone, tessuto abile a proteggerci dal caldo.

Punto 3: le scarpe. Indossare delle scarpe alte che, dopo 8 ore in ufficio, diventano scomode contribuisce a non farci sentire a nostro agio e, di conseguenza, a soffrire di più il caldo. Optare per sandali gioiello nella versione flat o infradito lavorati renderà il nostro outfit prezioso e ricercato.


Se non volete abbandonare le vostre scarpe alte, optate per zeppe in sughero.

 

 

 

 

 

 

 

 

Punto 4: gli accessori. Pochissimi e studiati ad hoc: meglio se in corda e colorati oppure puntate sul minimal: la bound necklace. Semplici e di grande effetto

Punto 5: i capelli. Chi, come me, ha molti capelli, sa cosa significa passare ore tra phon e piastra tra temperature infernali e tasso di umidità al 100%. Chignon e bun saranno i nostri migliori alleati!

Ho scovato per voi un tutorial facilissimo su come realizzare in poche, semplici mosse un fantastico messy bun😍

 

Che caldo! Era così terribile l’estate che l’unica cosa che c’era da fare era togliere la mia carne e sedermi sulle mie ossa.
(Sydney Smith)

 

Ph: Pinterest

Follow me on

Instagram

Facebook

 

Commenti

Inoltre vi consiglio di leggere...