La versatilità nella moda è un valore aggiunto e quanto più un capo è versatile, tanto più viene apprezzato e declinato in tutte le sue sfaccettature.

Quasi inconsciamente, abbiamo comprato dei capi iconici, dei passe-par-tout, dei modelli che hanno contribuito a creare la storia della moda, alcuni dei quali hanno fissato delle vere e proprie regole del costume. Tra questi spiccano, senza dubbio il tubino nero (adatto nelle sue declinazioni a tutte le stagioni), gli occhiali scuri, il trench e il camel coat.

Il camel coat, chiamato così per il materiale di cui, nelle prime produzioni, era composto e per via del suo colore, “cammello” appunto (un misto tra diverse tonalità di beige), è il pezzo per antonomasia di tutte le collezioni autunno-inverno.

Ma quali sono i migliori cappotti che possiamo trovare in commercio?

Max Mara  si colloca nella fascia alta sia per qualità dei materiali che per prezzo. La nuova collezione è composta da cappotti dal taglio classico, alcuni dei quali con dettagli in cammello sulle maniche e lunghezze over che arrivano fino alle caviglie (particolarmente indicati se si ha una figura longilinea)

 

Zara si colloca nella fascia media se teniamo in considerazione e la fascia di prezzo. Le collezioni mantengono sempre stabile un modello di camel coat

Mango nella nuova collezione inserisce dei modelli molto particolare, oltre al classico “modello accappatoio” che riprende i tagli delle più famose pellicce delle nostre nonne, alcuni modelli hanno tagli lineari e puliti per gli outfit semplici in chiave bon-ton

Uno dei punti a favore di questo capo di abbigliamento è, come abbiamo già detto, la sua versatilità che lo rende indispensabile sia di giorno che di sera. Ma come abbinarlo senza rischiare di avere un outfit troppo “piatto?”

Louis Roe ci mostra un abbinamento che, secondo me, è troppo poco “sfruttato”: il blu e il marrone (una tonalità più scura del classico cammello). Il cappotto portato a mo di cappa semplicemente poggiato sulle spalle fa da cornice perfetta al tubino blu. Da notare le due diverse lunghezze dei capi che non stonano (questo appunto perchè Louise ha una figura slanciata e longilinea). Completano il tutto delle flat a punta, occhiali scuri e una shopping bag. L’outfit è perfetto per il giorno, per l’ufficio o per gli incontri in città.

 

 

Uno dei miei modelli preferiti, classico con la cintura in vita, senza bottoni o zip che ingessano la figura. La cintura è l’espediente perfetto per creare ogni volta un abbinamento diverso: stretta in vita (come in foto) che lascia intravedere solo alcuni dettagli dell’outfit o slegata a mostrare l’outfit in tutta la sua totalità.

Il cappotto per via della sua natura camaleontica, si adatta perfettamente anche ad un paio di sneakers.

 

 

In pochi passi un outfit da giorno diventa elegante e adatto alla sera: tubino nero e decollete abbinate e il gioco e fatto!

 

E, per concludere, il mio abbinamento preferito: un outfit total black in cui l’unico tocco di colore è dato dal cappotto e dagli accessori, rigorosamente abbinati.

 

 

“A classic never goes out of style”

Commenti

Inoltre vi consiglio di leggere...